martedì 21 marzo 2017

Nuovi arrivi

 È arrivato uno scatolone strapieno di novità. Andiamo a scoprirle.
Narrativa italiana: Arslan, Lettera a una ragazza in Turchia, Cognetti, Manuale per ragazze di successo e Il ragazzo selvaggio, Recami, Commedia nera n. 1, Vitali, A cantare fu il cane, Morchio, La creuza degli ulivi, Catozzella, Il grande futuro, Marone, Magari domani resto, Parise, Sillabari.
Narrativa straniera: Murphy, Voglio una vita a forma di me, Kinsella, La mia vita non proprio perfetta, Haruf, Le nostre anime di notte, Pamuk, La donna dai capelli rossi,  Jacq, Nefertiti, la regina del sole, Simenon, La casa dei Krull, Jansson, Fair Play, Amlesù, Perdutamente.
Saggistica: Cywinski, Non c'è una fine. Trasmettere la memoria di Auschwitz, Zukar, Rap. Una storia italiana, Meotti, La fine dell'Europa. Nuove moschee e chiese abbandonate, Piccioni, Meno dodici, Zecchi, Paradiso occidente. La nostra decadenza e la seduzione della notte, Sabatini, Lezione di italiano, Berrino, La grande via. Alimentazione, movimento, meditazione per una lunga vita felice, sana e creativa, Oliverio Ferraris, Piccoli bulli e cyberbulli crescono, Tabacchi, I testi dei concorsi per l'Unione Europea, Guatemala e Costarica (guide turistiche), Murat, Guariento, pittore di corte, maestro del naturale.


mercoledì 8 marzo 2017

Teatro alle Mura 2017




Teatro alle Mura – Edizione 2017
La primavera 2017 vede tornare a Pizzighettone la rassegna Teatro alle Mura, nata nel 2013 da un’idea di Stefano Vanelli. Ambientata nella storica cornice della cerchia muraria, la manifestazione, organizzata dall’Assessorato alla Cultura con la collaborazione di Pizzighettone Fiere dell’Adda e Pro Loco e il contributo del Lions Club Pizzighettone Città Murata e della Gelateria Masters Café, porterà nel borgo otto spettacoli distribuiti fra marzo e giugno. Varie le proposte, tutte rivolte a un pubblico generale, che vedranno alternarsi sul palco della casamatta 26 compagnie amatoriali, locali e non, oltre agli allievi dei laboratori teatrali che da alcuni anni si tengono a Pizzighettone.
Teatro dialettale, commedie, sperimentazioni: le iniziative inserite nella rassegna vogliono fornire al pubblico momenti di evasione e di divertimento, ma anche spunti di riflessione, nell’intento di arricchire e diversificare l’offerta culturale del paese.
Tutti gli spettacoli si terranno nella casamatta 26 della cerchia muraria (via Boneschi), ad eccezione della commedia del 19 maggio che si svolgerà nella Piazza d’Armi durante la Tre Giorni in Piazza.

Il costo del biglietto è di 5 euro per gli spettacoli delle compagnie, di 3 euro per lo spettacolo del corso  di teatro per adulti, mentre sarà a offerta libera per i laboratori delle scuole e per lo spettacolo del 19 maggio in Piazza d’Armi. I bambini al di sotto degli otto anni accederanno gratuitamente a tutta la rassegna.
I biglietti si potranno acquistare presso la Gelateria Masters Café (Piazza Mameli  1) e la Cartolibreria La Torre (Largo Vittoria 6), dove sarà disponibile anche l’abbonamento per l’intera rassegna al costo di 20 euro.  Presso la Biblioteca Civica, invece, sarà possibile effettuare le prenotazioni.
Per informazioni e prenotazioni: Biblioteca Civica, via Garibaldi 18
Tel. 0372 743347
Facebook: www.facebook.com/teatroallemura/

Programma
SABATO 11 MARZO ORE 21: SENTICHIPARLA, L’ULTIMO DEGLI AMANTI FOCOSI
Le velleità extraconiugali di un goffo rubacuori. Una commedia degli equivoci piena di gag e battute tratta dall’omonima pièce di Neil Simon.

SABATO 25 MARZO ORE 21: SPAZIO MYTHOS, OIBÒ, SON MORTO
Un uomo e una donna si ritrovano dopo morti in un non luogo dove rivedono la loro esistenza passata: ora non ci sono più freni e giudizi. Come sarà questa nuova vita?

SABATO 8 APRILE ORE 21: GIANLUCA GENNARI, IL GERUNDO E LE SUE STORIE
Uno spettacolo di musica e teatro in cui una coppia di contadini della Bassa Lodigiana ci accompagna in un divertente confronto fra la vita di ieri e quella di oggi.

SABATO 22 APRILE ORE 21: IL SIPARIETTO, I PÌNUL DE ERCOLE
Due medici: uno di loro, per vincere una scommessa, userà ai danni dell’altro un potente afrodisiaco. Da qui deriveranno malintesi e contrattempi di ogni genere. Una vicenda comica nel dialetto di Casalpusterlengo.

VENERDÌ 19 MAGGIO ORE 21, PIAZZA D’ARMI: CHÈI DEL REGINA PACIS, ’NA STEMÀNA A CA' DE ME ZIO PRET
Anni Cinquanta, in una canonica del Cremonese. Un susseguirsi di vicissitudini, di equivoci comici e di fraintendimenti per una commedia dialettale che mette in scena difetti e virtù della gente comune.

SABATO 27 MAGGIO ORE 21: LE STANZE DI IGOR,  FOOLS. LABORATORIO DEL CORSO DI TEATRO PER ADULTI
Una fiaba comica ambientata in un villaggio dove tutti gli abitanti nascono e muoiono senza essere in grado di compiere un ragionamento sensato. Spettacolo tratto dall’omonima opera di Neil Simon.

GIOVEDÌ  1° GIUGNO ORE 21: L’ALTRA LUNA, DIVERSA-MENTE. SPETTACOLO DEGLI ALUNNI DELLE CLASSI TERZE DELLA SCUOLA PRIMARIA
Una ricerca creativa sulle varie forme dell’abitare il mondo e sul crescere con senso di responsabilità e di attenzione per le diversità.

SABATO 10 GIUGNO ORE 21: LE STANZE DI IGOR, OZ. LABORATORIO DEL CORSO DI TEATRO PER GLI ALUNNI DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO
Come i protagonisti del Mago di Oz di L. F. Baum, cui il lavoro si ispira liberamente, i ragazzi che hanno seguito il laboratorio intraprendono un viaggio alla scoperta delle proprie doti.







lunedì 27 febbraio 2017

Una Domenica al Museo

 Domenica 5 marzo, con Giochi di rami, si svolgerà la quarta Domenica al Museo dell’anno  scolastico in corso. Gli alberi fanno parte del nostro paesaggio quotidiano, ma popolano anche quadri e disegni esposti in Museo, dove possiamo osservare rami di tutti i tipi: spogli durante l’inverno, ricoperti di tenere foglie primaverili, mossi dal vento estivo e immortalati nello splendore dell’autunno. Anche noi potremo realizzare alberi e rami, ma come? Con l’utilizzo di materiali inconsueti, per mettere come sempre alla prova la fantasia dei giovani visitatori.
Le Domeniche al Museo, ideate da Museo Civico e Informagiovani di Pizzighettone, hanno lo scopo di avvicinare in modo divertente i bambini e le famiglie agli istituti culturali. Non è necessario prenotare, ma verrà accettato un numero massimo di trenta bambini. Età consigliata: cinque dieci-anni.
Ingresso libero.



Una Domenica al Museo. Giochi di rami
Domenica 5 marzo 2017, ore 15-17
Ingresso libero
Museo Civico di Pizzighettone
Via Garibaldi, 18
26026 Pizzighettone (CR)
Tel. 0372 743347

e-mail: cultura@comune.pizzighettone.cr.it


sabato 11 febbraio 2017

Nuovi arrivi

Ecco un po' di novità librarie appena arrivate.
Narrativa italiana: Cristina Caboni, Il giardino dei fiori segreti, Matteo Strukul, I Medici. Una regina al potere, Paolo Cognetti, Le otto montagne, Alessandro Robecchi, Torto marcio, Luca Bianchini, Nessuno come noi, Carlo Lucarelli, Intrigo italiano.
Narrativa straniera: Lauren Kate, Unforgiven, Charlotte Link, La scelta decisiva, Ransom Riggs, Miss Peregrine. La casa dei ragazzi speciali, Lucinda Riley, La ragazza nell'ombra. Le sette sorelle, Michael Connelly, Il passaggio.
Saggistica: Valter Longo, La dieta della longevità.


lunedì 30 gennaio 2017

Tornano i Canti della Merla





La Pro Loco, con il patrocinio del Comune di Pizzighettone, organizza per domenica 5 Febbraio 2017 alle ore 17 lo spettacolo musicale, e non solo, “RACCONTIAMO…LA MERLA”, all’interno della casamatta 26 della Cerchia Muraria (locale riscaldato).
L’ingresso è GRATUITO per tutti.
Le tipiche canzoni dei giorni più freddi dell'anno saranno intonate dal Coro della Valle dell’Adda “Paolo Asti” diretto da Gianguido CAPELLI e intervallate dai racconti di Giancarlo BISSOLOTTI, che con l’aiuto del Laboratorio Teatrale di Pizzighettone “Le Stanze di Igor”, diretto da Agostino DALCERRI, ci porterà a scoprire leggende dove, una volta, “i merli …….erano tutti bianchi”.
Attraverso gli occhi di una giovane interprete di oggi, aiutata da un saggio anziano, con immagini, poesie e canti, andremo a scoprire il mondo rurale di una volta in cui le fiabe, così come i miti, servivano a tramandare oralmente il sapere, a raccontare un mondo semplice fatto spesso di privazioni e di avvenimenti dolorosi,  o a favoleggiare l’asprezza della natura. Naturalmente non mancherà la “ballata” di Martino e Marianna, sempre con il coro “Paolo Asti” che concluderà la serata.


mercoledì 18 gennaio 2017

Una Domenica al Museo

Domenica 22 gennaio si terrà la terza Domenica al Museo dell’anno scolastico in corso. Città per gioco sarà il tema dell’incontro. Edifici storici, strutture moderne, case, scuole, chiese, fabbriche, castelli: nelle nostre città c’è un po’ di tutto. Vogliamo costruire una città anche noi?  Partendo dal castello che sorveglia il fiume e arrivando alle costruzioni più vicine alla nostra epoca, fra storia e fantasia i giovani urbanisti costruiranno per gioco la loro città.
Le Domeniche al Museo, ideate da Museo Civico e Informagiovani di Pizzighettone, hanno lo scopo di avvicinare in modo divertente i bambini e le famiglie agli istituti culturali. Non è necessario prenotare, ma verrà accettato un numero massimo di trenta bambini. Età consigliata: cinque dieci-anni.
Ingresso libero.



venerdì 13 gennaio 2017

Iniziative a Pizzighettone

Sabato 14 gennaio alle 21, il Corpo Bandistico Pizzighettonese offrirà il tradizionale concerto dedicato al patrono di Pizzighettone, San Bassiano, proprio nella parrocchiale intitolata al santo. Il programma della serata sarà ricco e variegato: si passeranno in rassegna musiche sacre, colonne sonore, brani di musica classica e composizioni originali per banda. Il tutto accompagnato dalla grande passione per la musica di tutti i musicisti (dai più giovani ai "veterani") e del Maestro Spelta, da oltre vent'anni alla guida del gruppo.
Martedì 17 gennaio alle 21, sarà la volta della Pro Loco: in occasione della Giornata Nazionale del Dialetto promossa dall'Unpli, nel saloncino del Centro Culturale Comunale si terrà Pisighitòn in dialèt, una serata all'insegna della lettura di prose, poesie e canti dialettali a cura di Pierino Bonardi e con la partecipazione di Giuseppina Ghidotti, Germana Bertuzzi, Mario Barbieri e Stefano Raffini.